Fare il Cammino a febbraio

Nei mese de febbraio, l’inverno si fonde con l’essenza del Cammino di Santiago, dando la vita a un’esperienza unica in cui pace e tranquilità vi accompagneranno in ogni tappa del cammino.

Perché fare il Cammino di Santiago a febbraio?

Fare il Cammino di Santiago a febbraio è una scelta coraggiosa che premia chi cerca un’esperienza unica e arricchente. Anche se l’inverno può sembrare impegnativo con le sue temperature rigide e le giornate più corte, questa stagione porta con sé magici paesaggi invernali che creano un ambiente intimo e tranquillo per camminare.

Fare il Cammino di Santiago a febbraio

Vantaggi del Cammino di Santiago a febbraio

Meno pellegrini

Questa è la caratteristica più importante del Cammino di Santiago a febbraio. Con l’arrivo dell’inverno, il numero di pellegrini inizia a diminuire e il Cammino diventa più tranquillo. Febbraio è un mese perfetto se volete godervi la bellezza e il silenzio dei paesaggi invernali.

LA GUIDA PRATICA AL CAMMINO
SCARICA GRATIS

Iscrivetevi alla nostra newsletter e riceverete GRATUITAMENTE la nostra Guida pratica al Cammino di Santiago. In questa guida troverete tutte le informazioni necessarie per iniziare a pianificare il vostro Cammino.

guida Practica il Cammino di Santiago

    Ho letto e accetto la Politica della Privacy

    Desidero ricevere notizie, contenuti esclusivi, comunicazioni commerciali.


    Registrandoti accetti di ricevere la guida del Camino in PDF e informazioni pratiche sui percorsi del Cammino di Santiago.

    - Titolare del trattamento dei dati: Galiwonders, S.L.U.

    - Finalità: Per gestire le iscrizioni, inviare comunicazioni e trattare i dati in conformità alle finalità indicate nella nostra informativa sulla privacy.

    - Legittimazione: consenso delle parti interessate

    - Destinatario: fornitori, partner e sviluppatori. Al di fuori di questi campi, i dati non saranno trasferiti a terzi, a meno che non siano obbligati per legge a farlo.

    - Diritti: accesso, rettifica e cancellazione dei dati, nonché altri diritti, come spiegato nella nostra politica sulla privacy.

    Incantevoli paesaggi invernali

    A febbraio, il Cammino di Santiago si trasforma in uno scenario magico e tranquillo, dove la neve ricopre i campi e i sentieri con un manto bianco in alcune zone alte della Castiglia e León, come la salita a Foncebadón o a O Cebreiro, in Galizia, creando uno splendido scenario invernale. Questo nuovo paesaggio crea un’atmosfera speciale durante il pellegrinaggio, offrendo un’esperienza visiva unica.

    Inconvenienti del Cammino di Santiago a febbraio

    Condizioni meteorologiche variabili

    Questo è uno dei principali inconvenienti del Cammino in questo periodo dell’anno. A febbraio sono frequenti le gelate notturne e nelle prime ore del mattino, mentre durante il giorno le temperature oscillano intorno ai 5ºC. La neve può essere presente nelle zone interne e di alta quota, come O Cebreiro o Cruz de Ferro.

    Inoltre, c’è una maggiore probabilità di precipitazioni, soprattutto in regioni come la Galizia, le Asturie e la Cantabria.

    Per questo motivo, vi consigliamo di partire ben equipaggiati, con indumenti termici e impermeabili per affrontare queste condizioni climatiche difficili. Inoltre, percorrere il Cammino di Santiago a febbraio richiederà una maggiore preparazione fisica, poiché è diverso camminare su sentieri e percorsi coperti di fango o neve.

    Meno ore di luce per camminare

    A febbraio le giornate sono più corte, il che significa meno ore di luce solare per completare le tappe giornaliere. Vi consigliamo di iniziare presto il Cammino per sfruttare al meglio le ore di luce e poter fare attività nel tempo libero.

    Più peso nello zaino

    In questo mese le temperature sono più basse, quindi è necessario portare nello zaino indumenti caldi. Questi indumenti sono più spessi di quelli usati in estate per proteggersi dal freddo, quindi occupano più spazio e pesano di più. Per questo motivo, vi consigliamo di portare con voi uno zaino di almeno 50 L, in modo da poter trasportare i vostri effetti personali senza problemi.

    Se volete vivere questa esperienza senza preoccupazioni e godervela appieno, ricordate che offriamo un servizio di trasferimento bagagli tra le tappe.

    Quale itinerario del Cammino fare a febbraio?

    Dato che a febbraio le condizioni meteorologiche sono difficili, si consiglia di scegliere itinerari brevi. Sarebbe inoltre opportuno scegliere tappe che attraversino zone popolate, dove potersi riparare in caso di pioggia, temporale o qualsiasi altro imprevisto. Questo renderà la vostra esperienza più piacevole e sicura.

    Camino Portugués

    Il Cammino Portoghese é il secondo itinerario più popolare dopo il Cammino Francese. Inizia a Lisbona, ma molti scelgono di partire da Porto, la città più importante del Portogallo, che dista 250 km da Santiago de Compostela. Il tempo di percorrenza approssimativo è di 12 giotni.

    Cammino Francese

    Il Cammino Francese è l’itinerario più popolare tra i pellegrini, ma in questo periodo dell’anno ci saranno meno pellegrini, il che vi permettera di vivere un esperienza più tranquilla. Inoltre, trovare servizi lungo il Cammino non sarà un problema, in quanto dispone di un gran numero di infrastrutture disponibili tutto l’anno.

    Cosa portare sul Cammino di Santiago a febbraio?

    • Abbigliamento termico e strati: febbraio è un mese fresco, quindi mantenere il calore corporeo è fondamentale.
    • Calzature comode e resistenti: Si consigliano scarponi da trekking impermeabili con una buona ammortizzazione e non indossarne di nuovi per evitare sfregamenti. Sono necessarie anche calze termiche o di lana per mantenere i piedi caldi e asciutti.
    • Zaino leggero: l’ideale è portare un bagaglio che non superi il 10% del vostro peso corporeo e organizzare bene l’interno dello zaino, per evitare che le articolazioni soffrano. Se invece avete problemi di cervicale o vi sentite sopraffatti dalla prospettiva di portare tanto peso mentre camminate, abbiamo un servizio di trasporto bagagli che vi porterà lo zaino o le valigie da un alloggio all’altro. In questo modo, potrete mettere nello zaino tutto ciò che desiderate senza preoccuparvi di portare questo peso durante l’escursione.
    • Kit di pronto soccorso: la salute e la sicurezza sono importanti nel vostro pellegrinaggio, quindi nel vostro zaino non devono mancare bende e disinfettanti; e i medicinali di cui potreste avere bisogno come antidolorifici, antinfiammatori o altro.
    • Batterie esterne e adattatori: è importante avere una batteria esterna per ricaricare i dispositivi lungo il cammino. Vi servirà anche un adattatore se viaggiate da un Paese extraeuropeo.
    • Documenti e credenziali del pellegrino: non dimenticate la carta d’identità (o il passaporto se viaggiate da fuori della Spagna), le credenziali del pellegrino e qualsiasi altro documento di identificazione importante.
    Pellegrini sul Cammino a febbraio

    Feste e sagre a febbraio in Galizia

    A febbraio troverete numerose attività per divertivi e rilassarvi dopo un lungo cammino. Se avete intenzione di fare il Cammino in questo mese, ecco alcune delle celebrazioni più popolari in Galizia.

    Carnevale

    Conosciuto anche come Entroido in Galizia, è stato riconosciuto come festa di interesse turistico ed è particolarmente popolare nella provincia di Ourense. Inoltre, ha una sua splendida gastronomia grazie ai numerosi dolci tipici di questa festa come le filloas, la bica o il liquore al caffè.

    Maschere Entroido

    Sagra dello stufato di Lalín

    Sebbene Lalín non si trovi direttamente sul Cammino di Santiago, la sua Sagra del Cocido è un importante evento gastronomico che si svolge la domenica precedente l’Entroido.
    Durante la giornata della festa si svolgono varie attività come sfilate di bande di ottoni e carri allegorici, esibizioni di gruppi musicali, sfilate e la degustazione di questo piatto tradizionale.

    Altre feste locali

    Febbraio è un anche un mese di celebrazioni e feste in varie città della Galizia. Una delle più popolari è la Festa do Cocido do Porco Celta (Festa dello stufato di maiale celtico) a Sarria, a cui potete partecipare se vi trovate sul Cammino Francese. Questa festa esalta la qualità del maiale celtico, dove i partecipanti possono gustare un delizioso stufato galiziano e tapas e porzioni del prodotto.

    Richiedi il tuo itinerario

      Data del tour?

      Ho letto e accetto la Politica della Privacy

      Desidero ricevere notizie, contenuti esclusivi, comunicazioni commerciali.


      - Titolare del trattamento dei dati: Galiwonders, S.L.U.

      - Finalità: Per gestire le iscrizioni, inviare comunicazioni e trattare i dati in conformità alle finalità indicate nella nostra informativa sulla privacy.

      - Legittimazione: consenso delle parti interessate

      - Destinatario: fornitori, partner e sviluppatori. Al di fuori di questi campi, i dati non saranno trasferiti a terzi, a meno che non siano obbligati per legge a farlo.

      - Diritti: accesso, rettifica e cancellazione dei dati, nonché altri diritti, come spiegato nella nostra politica sulla privacy.

      Facebook-f Twitter Instagram Pinterest

      Lascia un commento

      Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

      Solicita tu itinerario
      Rellena el formulario y recibirás el presupuesto en tu email en 24-48h.
      ×

      Atención comercial | Commercial Attention

      ×