Cammino del Nord

Bellezza costiera, clima piacevole e la magia naturale del nord della Spagna ad ogni passo.

Ogni tappa di questo percorso è una cartolina vivente, un incontro con la brezza marina e la maestosità della natura. Il Camino del Norte ti invita a immergerti in un viaggio che delizia i tuoi sensi e nutre la tua anima.

Itinerari popolari per il Camino del Norte

Sobrado dos Monxes en el Camino del Norte
117 Km
Villalba
6 Tappe
7 Notti
da 580 €
Vedere
Asturias en el Camino del Norte
255 Km
Irún
11 Tappe
12 Notti
da 3520 €
Vedere

El Camino del Norte es una de las rutas más largas del Camino de Santiago. Comienza en Irún (País Vasco, en la frontera con Francia) y recorre toda la cornisa cantábrica de España. La ruta te hará descubrir algunas de las ciudades más populares del norte de España: San Sebastián, Bilbao, Santander, Gijón… Una vez en la región gallega, la ruta atravesará el interior de Galicia (las provincias de Lugo y A Coruña) hasta llegar a Santiago de Compostela. Es una ruta bastante exigente, en cuanto a subidas y bajadas, terreno desafiante… pero también uno de los caminos más gratificantes, por sus vistas.

Es un paisaje especial para aquellos viajeros que estén acostumbrados a un mar más tranquilo, como el Mediterráneo, porque verán lo fuerte que puede llegar a ser el océano. Normalmente los peregrinos que siguen esta ruta, se enamoran del paisaje. ¿Has visto las altas olas que se pueden alcanzar en el Norte de España? ¡El espectáculo es sencillamente mágico!

The coastal routes on the Camino de Santiago

Distanza e punti di partenza in Cammino del Nord

Irún en el Camino del Norte
Entre calles empedradas y rascacielos que narran siglos de historia, la ciudad de Irún es un importante centro comercial y logístico.

Irún es la segunda ciudad más importante de Gipuzkoa, después de San Sebastián. Su ubicación en la frontera entre Francia y España la convierte en un importante centro comercial, ferroviario y logístico.

Los orígenes de Irún se remontan a la época prerromana, pues algunos historiadores romanos ya se referían a Oiasso, una de las ciudades de los vascones. Durante siglos, la ciudad fue escenario de épicas batallas que destruyeron gran parte de su patrimonio, pero sus más de 2.000 años de historia han dejado un legado arquitectónico que merece la pena visitar.

Ría de Bilbao, mercado de la Ribera y San Antón.
Ría de Bilbao, mercado de la Ribera y San Antón.

Bilbao is a city located in the province of Vizcaya, in the Basque Country. Bilbao has known how to renew itself, becoming synonymous with art, culture and gastronomy thanks to important monuments such as the Guggenheim Museum, the Arraiga Theatre, the Euskalduna Palace and the Foral Palace.

In the Middle Ages, Bilbao became the main commercial centre of the Cantabrian Sea as it was a busy area for pilgrims and merchants. in the following centuries, Bilbao would live through dark times with the Carlist wars of the 19th century, the bombing of Guernika in the Spanish Civil War of the early 19th century and the emergence of the terrorist group ETA.

Paseo marítimo de Gijón
Paseo marítimo de Gijón.

Gijón, capital de la “Costa Verde”, está situada en la costa del Principado de Asturias. Una ciudad dinámica que combina patrimonio histórico, industria, turismo y una dinámica vida cultural. La Iglesia Mayor de San Pedro, el barrio de Cimadevilla, la Iglesia del Sagrado Corazón de Jesús y el Centro Internacional de Arte Contemporáneo son algunos de los lugares que no debe perderse si realiza el Camino del Norte y pasa por Gijón.

Ribadeo en el Camino del Norte
Entre el abrazo del mar y el patrimonio histórico, Ribadeo se despliega en una síntesis visual donde convergen la arquitectura ancestral y la serenidad costera.

Enclavada en la costa norte de España, Ribadeo emerge como una joya entre los tesoros que jalonan la ruta del Camino de Santiago. Esta villa, bañada por las aguas del Cantábrico, no sólo encanta por su belleza natural, sino que despierta el espíritu peregrino por su conexión histórica y cultural.

Estratégicamente situada en el Principado de Asturias, Ribadeo sirve de escapada a Galicia, punto de encuentro para los caminantes que se aventuran por la ruta costera del Camino del Norte. Sus calles empedradas y plazas con encanto cuentan historias de siglos pasados, donde los peregrinos de antaño encontraban cobijo antes de continuar su peregrinación a Santiago de Compostela.

Vilalba, en la provincia de Lugo, Galicia, se erige como refugio acogedor en la ruta del Camino del Norte. Esta villa medieval, envuelta en un halo de historia y tradición, invita al peregrino a sumergirse en sus calles empedradas y a descubrir los secretos que esconden sus muros.

Enclavada en un pintoresco entorno rural, Vilalba ofrece un bienvenido respiro a los caminantes que han recorrido kilómetros en busca de una conexión más profunda. Su impresionante castillo, testigo mudo de innumerables peregrinaciones a lo largo de los siglos, se erige como un faro que guía a los viajeros hacia la autenticidad de esta tierra gallega.

Mappa Cammino del Nord

Mappa del Cammino del Nord

Tappe Cammino del Nord

Tappa 1
25 km
3/5
7h15m
Tappa 2
22 km
3/5
6h
Tappa 3
21 km
3/5
5h45m
Tappa 4
24 km
4/5
6h30m
Tappa 5
25 km
3/5
6h45m
Tappa 6
20 km
3/5
5h30m
Tappa 7
11 km
2/5
3h15m
Tappa 8
19 km
2/5
4h45m
Tappa 9
25 km
3/5
6h30m
Tappa 10
26 km
3/5
6h30m
Tappa 11
29 km
3/5
7h15m
Tappa 12
15 km
1/5
3h45m
Tappa 13
16 km
2/5
4h
Tappa 14
22 km
2/5
5h20m
Tappa 15
22 km
2/5
5h30m
Tappa 16
28 km
3/5
7h
Tappa 17
23 km
2/5
6h
Tappa 18
30 km
3/5
7h45m
Tappa 19
20 km
2/5
5h15m
Tappa 20
18 km
2/5
4h30m
Tappa 21
30 km
4/5
8h
Tappa 22
25 km
2/5
6h30m
Tappa 23
30 km
3/5
8h
Tappa 24
26 km
3/5
7h
Tappa 25
23 km
2/5
5h40m
Tappa 26
21 km
3/5
6h
Tappa 27
31 km
3/5
8h30m
Tappa 28
28 km
4/5
6h45m
Tappa 29
22 km
3/5
5h30m
Tappa 30
21 km
2/5
5h15m
Tappa 31
18 km
1/5
4h30m
Tappa 32
15 km
1/5
4h50m
Tappa 33
25 km
2/5
6h30m
Tappa 34
222 km
2/5
5h30m
Tappa 35
19 km
2/5
4h30m
Tappa 36
19 km
2/5
4h30m

Livello di difficoltà Cammino del Nord

Profilo di difficoltà del percorso Cammino del Nord

Il Camino del Nord è un percorso di difficoltà medio-alta, caratterizzato da un terreno con pendenze variabili. Sebbene possa essere un po’ più difficile di altri percorsi, il Camino del Nord offre paesaggi spettacolari, spiagge, pittoreschi villaggi di pescatori e un’esperienza unica che attrae molti pellegrini.

Si noti che il livello di difficoltà di questo percorso può variare a seconda del punto di partenza, delle condizioni fisiche del pellegrino e delle condizioni meteorologiche al momento del viaggio.

Distanza

Il Cammino del Nord completo da Irún è lungo circa 820 km. È possibile percorrere anche meno chilometri se si decide di partire da un altro punto di partenza più vicino a Santiago de Compostela, come Gijón o Vilalba. La distanza percorsa ogni giorno può influire sulla sensazione di difficoltà, quindi è importante pianificare tappe adatte al proprio livello di preparazione fisica.

Terreno

Il percorso attraversa diversi tipi di terreno, come piste sterrate, tratti asfaltati o terreni montuosi. Anche se può sembrare impegnativo, il Cammino del Nord è possibile per tutti i livelli di forma fisica se pianificato correttamente.

Dislivello

Questo percorso combina tratti di bassa, media e alta difficoltà. Le tappe all’ingresso della Galizia sono quelle con la pendenza più elevata. Si sale da 200 m a quasi 600 m di altitudine in 20 km. Il tratto tra Baamonde e Sobrado dos Monxes è il più difficile.

Pellegrini sul Camino del Norte a Monte do Gozo.
Pellegrini sul Cammino del Nord a Monte do Gozo.

Cosa fare e vedere al Cammino del Nord?

Chi decide di percorrere il Cammino del Nord attraverserà le comunità autonome dei Paesi Baschi, della Cantabria, delle Asturie, fino a entrare in Galizia attraverso la bellissima Ría de Ribadeo, per continuare a percorrere i 189 km che separano questa città da Santiago de Compostela.

Una delle attrazioni di questo percorso è la sua bellezza paesaggistica e la sua vicinanza alla spettacolare costa settentrionale della Spagna. Il percorso alterna tratti che seguono la costa cantabrica a tratti di montagna e dell’entroterra. Potrete ammirare le imponenti scogliere, le spiagge infinite e l’immensità blu del Mar Cantabrico, ma anche verdi foreste e villaggi rurali con secoli di storia, dove potrete visitare chiese, cattedrali, monasteri e altri luoghi importanti che fanno parte della tradizione giacobina.

Questo percorso giacobeo è diventato una delle alternative al Cammino Francese, per quei pellegrini che vogliono sfuggire alla folla o che cercano un’esperienza più tranquilla e spirituale a contatto con la natura.

Dove passa il Camino del Norte

Questo itinerario attraversa le regioni autonome dei Paesi Baschi, La Rioja, Cantabria, Asturie e Galizia fino a raggiungere Santiago de Compostela, nella provincia di A Coruña. Seguendo questo itinerario si potrà ammirare la costa cantabrica e visitare alcune delle città più importanti della Spagna, come Irún, Donosti, Bilbao, Santander, Gijón, Ribadeo e Arzúa.

Irún

Irun è la seconda città più importante della Gipuzkoa, dopo San Sebastian. La sua posizione al confine tra Francia e Spagna la rende un importante centro commerciale, ferroviario, stradale e logistico.

Le origini di Irun risalgono all’epoca preromana, poiché alcuni storici romani facevano già riferimento a Oiasso, una delle città dei Baschi. Per secoli la città è stata teatro di epiche battaglie che hanno distrutto gran parte del suo patrimonio, ma i suoi oltre 2.000 anni di storia hanno lasciato un’eredità architettonica che vale la pena visitare.

San Sebastián

San Sebastián, conosciuta anche come Donostia in basco, è una città costiera situata nella provincia di Gipuzkoa, nei Paesi Baschi, nel nord della Spagna. Le sue attrazioni turistiche includono l’impressionante spiaggia di Contxa, il centro storico, la Cattedrale del Buen Pastor e il lungomare intorno alla foce del fiume Urumea.

La nascita del Cammino di Santiago, il suo paesaggio e il suo sviluppo architettonico moderno, iniziato nella seconda metà del XIX secolo, l’avrebbero trasformata in una città gentrificata in stile francese, stimolando lo sviluppo dell’attività turistica su scala europea. Questo fatto l’ha portata a essere scelta come Capitale europea della cultura nel 2016.

Bilbao

Estuario di Bilbao, mercati di La Ribera e San Anton
Estuario di Bilbao, mercati di La Ribera e San Anton

Bilbao è una città situata nella provincia di Vizcaya, nei Paesi Baschi. Fondata nel 1300 dal nobile castigliano Diego López de Haro, questa città è oggi sinonimo di storia, arte, cultura e gastronomia. Qui si possono visitare il famoso Museo Guggenheim, il Teatro Arriaga, il Palazzo Euskalduna e il Palacio Foral.

Durante il Medioevo Bilbao era il principale centro commerciale del Mar Cantabrico, essendo una zona molto frequentata da mercanti e pellegrini. Nei secoli successivi, Bilbao avrebbe vissuto tempi bui con le guerre carliste del XIX secolo, il bombardamento di Gernika nella guerra civile spagnola dell’inizio del XIX secolo e la comparsa del gruppo terroristico ETA.

Santander

Santander è la capitale della comunità autonoma della Cantabria e le sue origini risalgono al 26 a.C.. Oggi la città è uno dei principali centri ricreativi della costa cantabrica e sta vivendo un periodo di cambiamento ed evoluzione grazie a progetti come il Centro Botín e l’Anello Culturale. Alcuni dei monumenti che si possono visitare in questa città sono la Cattedrale di Santander, il faro di Cabo Mayor e i Giardini di Pereda.

Questa città è legata al Cammino di Santiago fin dal Medioevo. I pellegrini provenienti dal nord Europa giungevano in città sia via terra che via mare per riposare e proseguire il viaggio verso Santiago. Un buon esempio è l’ospedale di Sancti Spiritus o l’ospedale di Santa María de la Calzada.

Gijón

Lungomare di Gijón
Lungomare di Gijón

Gijón, capitale della “Costa Verde”, si trova sulla costa del Principato delle Asturie. Una città dinamica che unisce patrimonio storico, industria, turismo e una vita culturale dinamica. La Iglesia Mayor de San Pedro, il quartiere Cimadevilla, la chiesa Sagrado Corazón de Jesús e il Centro Internazionale d’Arte Contemporanea sono alcuni dei luoghi da non perdere se si percorre il Camino de Norte e si passa da Gijón.

Arzúa

Arzúa è un piccolo villaggio rurale situato nella provincia di A Coruña, in Galizia, Spagna. Con l’aumento dei pellegrinaggi nel Medioevo, in questo villaggio furono costruiti ospedali per pellegrini, come l’ospedale di Ribadiso da Ponte o il convento della Magdalena, che fornivano assistenza ai pellegrini. Dal XX secolo, questo villaggio deve il suo sviluppo economico all’espansione dell’industria lattiero-casearia e alla produzione di formaggi e prodotti caseari. È anche uno dei punti più noti del Cammino del Nord, per la sua vicinanza a Santiago de Compostela.

Tra i suoi monumenti si annoverano la cappella della Maddalena, la chiesa di Santiago de Arzúa e il Centro de Divulgación do Queixo e do Mel.

Altre città importanti attraverso cui passa il Cammino del Nord sono: Zarautz, Gernika, Lezama, Portugalete, Castro Urdiales, Gueme, Santillana del Mar, Ribadesella, Villaviciosa, Avilés, Navia, Vilalba, Baamonde e Sobrado dos Monxes.

Luoghi e monumenti da non perdere sul Cammino del Nord

Museo Guggenheim di Bilbao

Il Museo Guggenheim di Bilbao è un punto di riferimento architettonico e culturale. Dalla sua inaugurazione è diventato un simbolo della trasformazione urbana e culturale di Bilbao. Negli anni ’90 Frank Gehry, architetto canadese, fu scelto per progettare il museo e nel 1997 l’edificio aprì le porte al pubblico. Il suo design audace e all’avanguardia, caratterizzato da forme curvilinee e rivestimenti in titanio, lo ha reso un’icona architettonica mondiale.

Complesso storico di Castro Urdiales

La storia di Castro Urdiales risale all’epoca romana, quando era conosciuta come Flaviobriga, un importante insediamento e porto commerciale. Durante il Medioevo, la città si sviluppò intorno al castello, costruito nel XIII secolo per difendere la costa dagli attacchi di pirati e nemici. Oggi questo piccolo villaggio è una destinazione turistica popolare sia per chi vuole immergersi nella storia sia per chi vuole godere della bellezza della costa cantabrica.

Faro-castello e ponte medievale di Castro Urdiales
Faro-castello e ponte medievale di Castro Urdiales

Palazzo della Madgalena a Santander

Il Palacio de la Magdalena fu costruito nel 1912 come residenza estiva della famiglia reale spagnola. Fu anche utilizzato come ospedale durante la guerra civile spagnola e come residenza estiva del dittatore Francisco Franco. Il suo design è eclettico e combina elementi architettonici inglesi e francesi. Situato nella città di Santander, è attualmente utilizzato per eventi ufficiali, mostre e attività culturali.

Cattedrale di Mondoñedo

La Cattedrale di Mondoñedo si trova nel comune di Mondoñedo, nella provincia di Lugo. La sua costruzione risale al periodo compreso tra il XIII e il XIV secolo in diverse fasi, da cui deriva la mescolanza di stili architettonici, tra cui elementi gotici, romanici e barocchi. Già nel XIX secolo la cattedrale subì un incendio che ne danneggiò gravemente la struttura, ma nei decenni successivi fu restaurata secondo il suo stile gotico originale.

Monastero di Santa María a Sobrado dos Monxes

Monastero di Santa María de Sobrado dos Monxes situato a Sobrado (La Coruña).
Monastero di Santa María de Sobrado dos Monxes situato a Sobrado (A Coruña).

Questo monastero situato nella provincia di A Coruña funziona attualmente come ostello per i pellegrini ed è una tappa importante per i pellegrini che percorrono il Camino del Norte. Fu fondato nel 952 come monastero benedettino, diventando un importante centro religioso e culturale della regione durante il Medioevo per la sua biblioteca e il suo patrimonio artistico.

Alla fine del XIX secolo il monastero fu acquistato dall’Ordine Cistercense, che lo restaurò e riprese la vita monastica.

Altri monumenti che si possono visitare lungo il percorso sono: l’eremo di Guadalupe, il Portico di San Nicolás de Bari, la scultura del Santuario di Itziar, l’albero di Gernika, il Ponte sospeso di Portugalete e il Palazzo Selgás de Pito.

Luoghi alternativi da scoprire sul Cammino del Nord

Se siete tra coloro che amano scoprire luoghi affascinanti e avete anche il tempo di farlo mentre siete sul Cammino del Nord, ecco alcuni luoghi interessanti che potreste visitare sul Cammino del Nord.

Parco Naturale di Cabárceno

Il Parco Naturale di Cabárceno è un parco zoologico con animali in semilibertà situato nella regione della Cantabria. Le sue attività più importanti sono l’educazione ambientale e la ricerca sulla conservazione delle specie in pericolo. Vi consigliamo di visitarlo mentre passate da Arce, poiché il parco dista solo 16 minuti di auto da questo comune.

La grotta di Altamira

La grotta di Altamira, conosciuta anche come la Cappella Sistina della preistoria, si trova anch’essa in Cantabria. Si tratta di una cavità naturale nella roccia in cui è conservato uno dei più importanti cicli pittorici e artistici della preistoria. Fa parte del complesso delle grotte di Altamira, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Per raggiungere questa grotta da Santillana del Mar si impiegano 30 minuti a piedi o 7 minuti in auto. Se siete interessati a visitarla, tenete presente che ha un regime di visita controllata che utilizza un sistema di accesso su appuntamento attraverso una lista d’attesa.

Santa María del Naranco

Santa María del Naranco è un antico palazzo di piacere situato nella regione delle Asturie, in particolare nella città di Oviedo. Questo gioiello architettonico risale all’anno 842 e presenta uno stile preromanico, noto in particolare come arte asturiana o “ramirense”. È stata dichiarata Monumento Nazionale nel 1885 e Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1985. La città più vicina a questa chiesa è Gijón, a 30 minuti di auto.

Area ricreativa delle cascate di Mondoñedo

Quest’area si trova nella città di Mondoñedo, nella provincia di Lugo. Si trova sulle rive del fiume Tronceda e presenta due piscine naturali formate dal corso di un canale fluviale. Da segnalare anche la serie di cascate che si trovano accanto alle piscine e il percorso escursionistico che le circonda.

È possibile visitarla durante il viaggio attraverso Mondoñedo, poiché si trova a meno di 10 minuti di auto dal centro del comune.

Storia Cammino del Nord

Il Cammino del Nord è uno degli itinerari giacobei più antichi e storici del Cammino di Santiago, insieme al Cammino Francese e al Cammino Primitivo. La sua origine risale alla scoperta dei resti dell’apostolo San Giacomo nel IX secolo, come per gli altri itinerari del Cammino. Quando il re Alfonso II delle Asturie percorse i 320 km che separavano la sua corte da Santiago de Compostela per verificare di persona la scoperta dei resti dell’Apostolo. Questo percorso è quello che oggi conosciamo come Cammino Primitivo ed è stato il primo itinerario conosciuto del Cammino di Santiago. I sudditi di tutta Europa cominciarono a imitare il monarca, dando così origine a tutti gli itinerari del Cammino di Santiago che conosciamo oggi.

L’ascesa di questo itinerario avvenne durante il Medioevo. Di fronte all’avanzata degli eserciti moreschi verso nord, il Cammino del Nord si presentò come un percorso più sicuro del Cammino Francese e più percorribile del Cammino Primitivo. Inoltre, la comunità dei pellegrini riconobbe che seguire la costa fino a Oviedo era più facile che attraversare le montagne cantabriche: per questo motivo il percorso è noto anche come “Cammino della costa”. Era così popolare all’epoca che questo percorso era utilizzato dai pellegrini e da gran parte della nobiltà e dei reali d’Europa per raggiungere Santiago. Da Irún o da uno dei porti marittimi della Cantabria.

Una delle figure di spicco che percorse questo itinerario nel XIII secolo fu San Francesco d’Assisi, che partì per San Salvador de Oviedo e Compostela, lasciando la sua eredità con la costruzione di diversi templi francescani.

Con l’avanzare della Riconquista e il ritorno della penisola in mani cristiane, le rotte tradizionali divennero meno ostili e la via giacobea dal nord perse gradualmente tutto il suo rilievo. Inoltre, il suo declino fu aggravato dall’impegno definitivo della monarchia verso la via francese nel XII secolo.

A partire dal XVII secolo, il Cammino di Santiago in generale andò in declino con l’arrivo di eventi come la Riforma protestante di Lutero che causò una crisi di fede in Europa o le confische liberali del XIX secolo che portarono carestie, pestilenze e disordini politici, il pellegrinaggio e le risorse ad esso destinate passarono in secondo piano.

Gli ultimi decenni del XX secolo sono stati fondamentali per la rinascita e il rafforzamento del Cammino del Nord. Questo percorso ha recuperato tutta la sua vitalità – grazie anche al lavoro degli enti pubblici – posizionandosi come una delle alternative preferite dai pellegrini grazie alla sua bellezza e alla sua posizione tra mare e montagna.

Suggerimenti se avete intenzione di fare Cammino del Nord

Qual è il periodo migliore per fare questo percorso?

Il periodo migliore per percorrere il Cammino del Nord dipende dalle preferenze personali di ogni pellegrino e dalle sue condizioni di viaggio. Ogni stagione ha i suoi vantaggi e svantaggi.

Sebbene si tratti di un itinerario non così affollato come il Cammino francese o portoghese, il nostro consiglio è di percorrere il Cammino del Nord in primavera e in autunno, poiché presentano le condizioni climatiche più favorevoli per camminare. Inoltre, trovare un alloggio non sarà un problema. Tenete presente che durante i mesi estivi molte persone scelgono di trascorrere le loro vacanze nelle regioni costiere, il che può portare a una mancanza di alloggi disponibili.

Le regioni dei Paesi Baschi, della Cantabria, delle Asturie e della Galizia sono influenzate dal clima oceanico. Le temperature sono miti nelle zone costiere e più estreme nell’entroterra. Sia nei mesi estivi che in quelli invernali. Alcuni giorni nei mesi di gennaio e febbraio le temperature possono scendere fino a 0ºC. D’altra parte, le precipitazioni sono leggere e intermittenti in autunno e primavera e abbondanti in inverno.

Il Cammino del Nord è uno dei migliori itinerari per scoprire la ricchezza culturale, paesaggistica e gastronomica della Spagna settentrionale. Sebbene sia un’esperienza alla portata di tutti se ben pianificata, ci sono diverse cose da tenere a mente prima di intraprendere questa avventura:

  • Allenatevi fisicamente se non siete abituati a camminare per lunghe distanze, poiché le tappe del Camino del Norte sono generalmente lunghe. Camminate quotidianamente 2 o 3 mesi prima di iniziare il pellegrinaggio.
  • Non caricate lo zaino di cose inutili, ma portate con voi solo l’essenziale. Questo vi aiuterà a evitare la fatica e lo stress.
  • Scegliete calzature che avete già usato in passato. L’opzione migliore è un paio di scarponcini da trekking leggeri e comodi, bassi o a metà polpaccio.
  • Bevete 250-500 ml di acqua mezz’ora prima di iniziare a camminare. Inoltre, cercate di mangiare cibi ricchi di carboidrati e minerali che vi aiuteranno a recuperare le energie dopo una lunga giornata di esercizio fisico.

Se avete bisogno di informazioni più dettagliate, potete accedervi qui. Ricordate che ogni pellegrinaggio è unico e personale, prendetevi il tempo necessario per godervi questa esperienza.

Buen Camino!

Perché prenotare con Galiwonders?

A modo vostro. Su misura.

Progetteremo un itinerario su misura per le vostre esigenze, preferenze e budget e prenoteremo tutti i servizi per voi. Voi vi godete il viaggio.

Siamo su El Camino

La Galizia è la nostra casa. Abbiamo percorso tutti gli itinerari del Camino e abbiamo contatti diretti con i fornitori di servizi del Camino.

Siamo anche viaggiatori

Parliamo diverse lingue, abbiamo vissuto all'estero e abbiamo anni di esperienza nell'organizzazione di viaggi per persone provenienti da tutto il mondo.

Un'esperienza indimenticabile

Centinaia di pellegrini ripetono anno dopo anno l'esperienza di viaggiare con noi. Vogliamo che anche voi siate uno di loro. Per questo ci impegneremo a rendere il vostro viaggio unico e indimenticabile.

Se avete domande o volete pianificare la vostra esperienza,
Il nostro team si occuperà personalmente di voi!
Richiedi ir tuo itinerario su misura
Compilate il modulo e riceverete il preventivo nella vostra e-mail entro 24-48 ore.
Solicita tu itinerario
Rellena el formulario y recibirás el presupuesto en tu email en 24-48h.
×

Atención comercial | Commercial Attention

×