Cammino Inglese

Un percorso di contrasti tra paesaggi marini e paesi rurali dell'entroterra.

Il Cammino Inglese ti permetterà di scoprire un’ampia varietà di paesaggi (mare, costa, foreste, zone interne, città storiche e monumenti. Un percorso accessibile e più breve rispetto ad altri cammini, per goderti la tranquillità ed esplorare ogni tappa a tuo piacimento proprio ritmo, proprio ritmo.

Camino Inglés desde A Coruña
73 Km
A Coruña
3 Tappe
4 Notti
da 325 €
Vedere
Camino Inglés Pontedeume
124 Km
Ferrol
10 Tappe
9 Notti
da 810 €
Vedere
Camino Inglés
118 Km
Ferrol
5 Tappe
6 Notti
da 485 €
Vedere
Camino Atlántico de Ferrol a Finisterre
209 Km
Ferrol
10 Tappe
11 Notti
da 795 €
Vedere

El Camino Inglés es una ruta menos transitada, muy recomendada para aquellos peregrinos que buscan tranquilidad y alejarse del bullicio.

Podemos comenzar a caminar desde Ferrol (110 km hasta Santiago de Compostela) o desde A Coruña (78 km). Lo cierto es que para los que quieran obtener la Compostelana, será necesario comenzar en Ferrol, ya que lo mínimo necesario son 100 km a pie.

Aunque existen conversaciones entre las autoridades políticas de Santiago de Compostela, A Coruña, Arzobispado, y deán de la Catedral, con el fin de poner una excepción a los 100 km exigidos, para dinamizar la ruta. Esto todavía no se ha concretado. De aprobarse, sería la primera excepción a la regla de los 100 km.

Distanza e punti di partenza in Cammino Inglese

Ferrol en el Camino Inglés
Tra cantieri navali e architettura contemporanea, Ferrol rivela la sua dualità.

La maggior parte dei pellegrini inizia il Cammino da Ferrol. Il km 0 di questo percorso si trova nell’antico porto medievale di Ferrol Vello, costruito nell’XI secolo, accanto all’Ufficio di Assistenza al Turismo e ai Pellegrini.

Grazie alla sua configurazione orografica e all’estuario di Ferrol, questo è uno dei porti più sicuri del mondo. Per questo motivo, nel XVI secolo, Filippo II decise che questa sarebbe stata la base della Marina Reale. Filippo V ordinò poi la costruzione dell’Arsenale Reale e Ferdinando VI ordinò la creazione di un grande cantiere navale che si dedicasse esclusivamente alla costruzione di navi per la Marina.

All’epoca, questo arsenale militare ospitava il più grande stock di armi d’Europa e divenne il porto con le strutture navali più importanti del mondo durante il XVIII secolo.

L’arsenale, oggi base navale dell’esercito, è aperto al pubblico ed è un Bene di Interesse Culturale. A Ferrol si trova anche il Museo delle Costruzioni Navali, il più grande museo d’Europa dedicato a questo tema.

A Coruña en el Camino Inglés
Mare architettura si intrecciano nella città di A Coruña, la seconda città più popolata della Galizia.

Questa città portuale situata nel nord della regione della Galizia ha un rapporto speciale con il Cammino Inglese, essendo uno dei punti di partenza di questa via di pellegrinaggio. A Coruña è anche la seconda città più popolata della Galizia e vi offrirà un’atmosfera affascinante per immergervi nella storia e nella cultura galiziane, oltre all’opportunità di esplorare le bellezze della città prima di intraprendere il viaggio verso Santiago de Compostela.

Il suo simbolo più rappresentativo è la Torre di Ercole, che risale al I secolo d.C. ed è anche il faro più antico del mondo ancora in funzione.

Un’altra delle attrazioni della città è l’imponente Plaza de María Pita, situata nel cuore di A Coruña e circondata da edifici storici, caffè e ristoranti. Al centro della piazza si trova un monumento dedicato a María Pita, un’eroina locale che nel XVI secolo difese la città dall’attacco delle truppe inglesi guidate da Francis Drake.

Mappa Cammino Inglese

Mappa del Cammino Inglese

Tappe Cammino Inglese

Tappa 1
28 km
3/5
7h
Tappa 2
20 km
2/5
5h
Tappa 3
24 km
3/5
6h
Tappa 4
24 km
2/5
6h
Tappa 5
16 km
1/5
4h

Livello di difficoltà Cammino Inglese

Profilo di difficoltà del percorso Cammino Inglese

Il Cammino Inglese è un percorso di difficoltà intermedia caratterizzato dal contrasto tra la costa e l’interiore, con alcune pendenze ripide.

Bisogna notare inoltre che il livello di difficoltà di questo percorso può variare a seconda del punto di partenza, delle condizioni fisiche del pellegrino e delle condizioni meteorologiche al momento del viaggio.

Distanza

L’intero Cammino Inglese da Ferrol ha una lunghezza approssimativa di 119 km. Anche se è possibile percorrere meno chilometri se si decide di partire da A Coruña. La distanza percorsa ogni giorno può influire sulla difficoltà complessiva, quindi è importante pianificare tappe adeguate al proprio livello di preparazione fisica.

Il terreno

Il Cammino Inglese si snoda lungo un percorso che combina strade locali e strade con scarso traffico, con tratti sterrati e erbosi. Parte di questo percorso si snoda lungo l’antico Camiño Real, tradizionalmente utilizzato dai pellegrini diretti a Compostela.

Difficoltà

Questo percorso combina tratti di bassa, media e alta difficoltà. Il tratto più difficile è quello dei 24 chilometri che separano Betanzos da Hospital de Bruma, in quanto si sale da 50 metri a quasi 500 metri.

Tuttavia, la distanza e le pendenze sono minori dopo la controversa modifica del percorso decisa dalla Xunta de Galicia nel 2017. Anche nella tappa precedente, da Pontedeume a Betanzos, ci sono alcune pendenze, ma di natura più moderata (ad eccezione della pendenza all’uscita de Pontedeume).

Il percorso e la segnaletica del Cammino Inglese

Il percorso della Via Inglese è ben segnalato in entrambe le varianti. La segnaletica più comune è costituita da pietre migliari e frecce dipinte agli incroci. Anche se nei tratti urbani e rurali si trovano cartelli tra gli edifici.

Guardate con attenzione. A volte possono essere nascosti o oscurati da qualcosa come automobili o persone, facendovi seguire il percorso sbagliato. Se arrivate a un incrocio senza indicazioni e non sapete come procedere, vi consigliamo di tornare all’ultimo cartello che avete visto per cercare di riorientarvi.

L’unico punto un cui possono sorgere dubbi è il percorso lungo le strade e viali di A Coruña, poiché si tratta di una grande città. Si consiglia inoltre di prestare attenzione alla passerella pedonale sulla ferrovia all’uscita Miño e al nuovo cartello all’uscita Sigüeiro.

Nota importante:

Potreste imbattervi in una segnaletica a forma dell’iconica conchiglia di capasanta. Se non è accompagnata da una freccia gialla, bisogna seguire la conchiglia lungo la sua parte aperta, cioè la parte semicircolare con il diametro maggiore, come se fosse una freccia immaginaria.

Cosa fare e vedere al Cammino Inglese?

Il Cammino Inglese è la prima storica via marittima verso Santiago de Compostela. Dal XII al XV secolo, i porti di Ferrol e A Coruña, gli attuali punti di partenza, furono testimoni dello sbarco di migliaia di pellegrini provenienti dal Nord Europa. Inglesi, scozzesi, irlandesi e olandesi arrivavano in Galiza per iniziare il pellegrinaggio via terra verso Santiago de Compostela. Oggi è senza dubbio una delle alternative agli itinerari più popolari come quello francese o quello del Nord.

Gran parte del fascino del Cammino Inglese risiede nei suoi contrasti, che combinano i paesaggi marittimi degli estuari di Ferrol, Ares e Betanzos con altri tratti rurali e remoti della Galizia profonda. Questo itinerario giacobino attraversa anche cittá di grande importanza storica. Oltre alle belle città di A Coruña e Ferrol, avrete l’opportunità di visitare la città di Pontedeume, legata alla potente famiglia Andrade, e Betanzos, una delle città più affascinanti della Galizia.

Questo itinerario vi permetterà di scoprire un’ampia varietà di paesaggi (mare, costa, boschi, zone interne, città e monumenti storici) e di godere di una maggiore tranquillità rispetto ad altri itinerari. Tuttavia, secondo le statistiche dell’Ufficio del Pellegrino di Santiago nel 2019, il Cammino Inglese è stato il quinto itinerario più scelto con circa 15.780 pellegrini.

Come tutti i Cammini di Santiago, il Cammino Inglese è unico e ha luoghi incredibili da scoprire. Se siete amanti della natura e non volete camminare su un sentiero troppo trafficato ma nemmeno troppo solitario, questo percorso è l’opzione perfetta per voi.

Dove passa il Cammino Inglese?

Questo percorso attraversa la comunità autonoma della Galizia più precisamente la provincia di A Coruña, da nord a sud. Il Cammino Inglese ha due alternative in Galizia: il percorso da A Coruña, più breve – 73 km – e quello da Ferrol – 119 km -. Entrambi convergono a metà strada, nel paesino di Hospital de Bruma, per proseguire lungo lo stesso percorso per gli ultimi 40 km fino a Compostela

Ferrol

La maggior parte dei pellegrini inizia il Cammino da Ferrol. Il km 0 di questo percorso si trova nell’antico porto medievale di Ferrol Vello, costruito nell’XI secolo, accanto all’Ufficio del Turismo e all’Ufficio di Assistenza ai Pellegrini.

Grazie alla sua configurazione orografica e all’estuario di Ferrol, questo è uno dei porti più sicuri del mondo. Per questo motivo, nel XVI secolo, Filippo II decise che questa sarebbe stata la base della Marina Reale. Filippo V ordinò poi la costruzione dell’Arsenale Reale e Ferdinando VI ordinò la creazione di un grande cantiere navale che si dedicasse esclusivamente alla costruzione di navi per la Marina.

A suo tempo, questo arsenale militare ospitava la più grande riserva di armi d’Europa e nel XVIII secolo divenne il porto con le strutture navali più importanti del mondo.

L’arsenale , oggi base navale dell’esercito, è aperto al pubblico ed è un Bene di Interesse Culturale. A Ferrol si trova anche il Museo delle Costruzioni Navali, il più grande museo in Europa dedicato a questo tema.

Neda

Neda è una località incantevole che fa parte del percorso del Cammino Inglese nella sua variante da Ferrol. Porto commerciale e cantiere navale nel Medioevo, il comune di Neda si estende dalle rive dell’estuario di Ferrol e dalle valli di Belelle, Castro e Xuvia fino alle montagne Ancos e Marraxón.

Sebbene Neda sia menzionata per la prima volta in documenti risalenti al X secolo, questo comune conserva resti megalitici e di castro. Ciò indica l’importanza di questa zona fin dall’antichità. Il suo capoluogo, San Nicolás, conserva edifici del XVII e XVIII secolo, come ad esempio la Chiesa di San Nicolás. Un’altra delle sue principali attrazioni è il famoso ponte medievale sul fiume Belelle, la cui costruzione risale al XIV secolo.

Pontedeume

Pontedeume
La foce del fiume Eume, a Pontedeume.

La prima tappa del Cammino Inglese da Ferrol termina a Pontedeume. Questo comune è un punto di riferimento storico, culturale, turistico e naturale della sua regione e dei suoi dintorni. È una delle porte d’accesso al parco naturale delle Fragas del Eume, dove si possono visitare gli emblematici monasteri di Caaveiro e Monfero.

Pontedeume è anche una delle tappe più importanti del Cammino Inglese con il suo ponte di pietra e il suo centro storico medievale. Nel suo centro storico si può ammirare la Torre Andrade, che con i suoi 18 metri di altezza completava il recinto delle mura difensive della città. Oggi è la sede dell’Ufficio del Turismo e del Centro di Interpretazione Andrade.

Betanzos

Betanzos
Betanzos, una delle città più storiche di A Coruña.

La seconda tappa vi porterà alla città di Betanzos, il cui centro storico è stato dichiarato sito storico-artistico per il suo grande valore patrimoniale. Considerata da molti una delle più belle città di A Coruña, fu una delle capitali dell’Antico Regno di Galizia. È anche conosciuta come la città dei Cavalieri, per l’importanza di queste figure nel Medioevo.

Tra i luoghi più interessanti della città di Betanzos c’è la Plaza Hermanos García Naveira, dove si trova la fontana di Diana cacciatrice, una copia della scultura a Diana di Versailles, esposta al Louvre, le porte della Città (resti delle antiche mura medievali) o la chiesa di San Francisco.

Alla periferia di Betanzos si può visitare il Parque del Pasatiempo. Il primo parco tematico dell’Occidente, che oltre ad avere un carattere ricreativo ha anche uno scopo educativo, essendo stato creato come parco enciclopedico all’inizio del XX secolo.

Se siete amanti della gastronomia, non dimenticate di assaggiare la famosa omelette “tortilla”di Betanzos, caratterizzata dalla poca cottura delle uova.

A Coruña

Questa città portuale situata nel nord della regione della Galizia ha un rapporto speciale con il Cammino Inglese, essendo uno dei punti di partenza di questa via di pellegrinaggio. A Coruña è anche la seconda città più popolata della Galizia e vi offrirà un’atmosfera affascinante per immergervi nella storia e nella cultura galiziane, oltre all’opportunità di esplorare le bellezze della città prima di intraprendere il viaggio verso Santiago de Compostela.

Il suo simbolo più rappresentativo è la Torre di Ercole, che risale al I secolo d.C. ed è anche il faro più antico del mondo ancora in funzione.

Un’altra delle attrazioni della città è l’imponente Plaza de María Pita, situata nel cuore di A Coruña e circondata da edifici storici, caffè e ristoranti. Al centro della piazza si trova un monumento dedicato a María Pita, un’eroina locale che nel XVI secolo difese la città dall’attacco delle truppe inglesi guidate da Francis Drake.

Hospital de Bruma

Le prossime due tappe vi permetteranno di conoscere l’interno della Galizia e i suoi paesaggi rurali. Dopo aver lasciato Betanzos si raggiunge il villaggio di Hospital de Bruma, dove si uniscono i due percorsi del Cammino Inglese da A Coruña e da Ferrol. Questo villaggio conta solo una quarantina di abitanti e non dispone di servizi, se non un piccolo ostello e un distributore automatico.

Tuttavia, l’importanza del passaggio dei pellegrini è evidente in questo luogo, grazie all’esistenza di un antico ospedale per pellegrini, da cui Bruma prende il nome, Questo ospedale risale all’anno 1175, accanto a una cappella, anch’essa scomparsa. Monarchi come Carlo V d’Asburgo hanno pernottato in questo ospedale. L’ostello dei pellegrini si trova su un terreno adiacente al vecchio ospedale ed è l’ultimo ostello pubblico fino a Compostela.

Sigüeiro

L’ingresso al comune di Sigüeiro inizia in un modo indimenticabile: passando per il ponte sospeso di Tambre. Questo percorso è stato seguito esattamente nello stesso punto per quasi un millennio. Oggi questo villaggio è dedicato alle attività agricole, zootecniche e forestali, anche se il turismo sta prendendo sempre più forza grazie alla Via Inglese.

Il monumento più importante di Sigüeiro è senza dubbio il Ponte Medievale. Questo ponte risale al XIV secolo e fu costruito per ordine di Fernán Pérez de Andrade. Fu anche teatro di combattimenti tra cavalieri medievali.

Monumenti da non perdere sul Cammino Inglese

Castello di San Felipe a Ferrol

Questo edificio, costruito per ordine di Filippo II (da cui prende il nome), risale al 1557, anche se il palazzo che rimane oggi è del XVII secolo. Il Castello di San Felipe è la costruzione militare più importante di Ferrol. Insieme al Castillo de la Palma e all’ormai scomparso Castillo de San Martiño, le tre fortificazioni rendevano l’estuario di Ferrol un luogo invalicabile.

Ponte di Pedra a Pontedeume

Il Ponte de Pedra di Pontedeume è stato il ponte più lungo d’Europa fino all’età moderna. La sua posizione strategica e la sua importanza economica lo resero uno dei ponti più importanti della Spagna. In passato questo ponte aveva 68 arcate, era lungo più di 850 metri e aveva due torri, una cappella e un ospedale per i pellegrini. L’attuale ponte ha 15 arcate e sostituisce quello costruito da Fernán Pérez de Andrade nel XIV secolo.

Fragas do Eume a Pontedeume

Fragas do Eume
Fragas do Eume è una delle foreste fluviali atlantiche meglio conservate d’Europa.

Questa foresta, che fa parte della rete dei Parchi Naturali dal 1997, è un vero e proprio tesoro nascosto. Vi sorprenderà per la sua bellezza e per la presenza inalterata di una foresta risalente all’era terziaria. Considerata la più importante foresta atlantica costiera d’Europa, merita sicuramente una visita.

Con i suoi 9.000 ettari lungo il fiume Eume, è uno dei parchi meglio conservati d’Europa. Oltre a più di 100 tipi diversi di licheni e 20 tipi di felci, la Fragas do Eume offre un’incredibile biodiversità per la sua fauna. Queste foreste ospitano più di 103 specie di uccelli, 41 tipi di mammiferi e 8 specie di pesci.

Non si tratta solo di flora e fauna, perché questo parco ospita anche edifici storici come i monasteri di Santa María de Montefero (XII secolo) e di Caaveiro.

Monastero di Caaveiro a Fragas do Eume

Questo monastero è stato utilizzato come rifugio per monaci e pellegrini fino al XVIII secolo ed è considerato il monastero più antico della Galizia. Le origini di questo monastero risalgono al X secolo, quando si hanno le prime notizie dell’esistenza di una vita monastica nel luogo. Sebbene un tempo vi fossero due chiese, oggi rimane solo la piccola chiesa romanica di Santa Isabel.

Nel Medioevo, la popolarità di questo monastero era tale che fu visitato da Lord Byron e da Edoardo VII d’Inghilterra, che, in qualità di Principe di Galles, approfittò del suo soggiorno a Ferrol per visitare questo edificio.

Torre di Ercole a A Coruña

Torre de Hércules
La Torre di Ercole accanto alla statua di Re Breogan. La figura del leggendario re collega il monumento alle origini mitologiche del popolo irlandese.

Questa antica torre è uno dei simboli più rappresentativi di A Coruña ed è Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO dal 2019. Si ritiene che sia stata costruita dai Romani tra la fine del I secolo d.C. e il II secolo d.C. ed è il faro funzionante più antico del mondo. Dal suo belvedere si gode anche di una spettacolare vista panoramica della città e del mare.

Altri monumenti di interesse su questo percorso sono: il quartiere della Magdalena a Ferrol, il Monastero di San Martiño de Xubia.

Luoghi alternativi da scoprire sul Cammino Inglese

Se siete tra coloro che amano scoprire luoghi incantevoli e avete anche il tempo di farlo mentre fate il cammino. ecco alcuni luoghi interessanti che potreste visitare sul Cammino Inglese.

Spiaggia di Pantín

La spiaggia di Pantín è caratterizzata da una sabbia bianca e fine. Di solito è molto ventosa e ha una forte mareggiata che la rende ideale per gli sport acquatici. Se la vostra passione è il surf, questo è il luogo perfetto per voi, poiché è considerato uno dei migliori per questa attività.

Ogni anno, alla fine di agosto, si tiene la Pantín Classic, una gara di surf che fa parte del circuito del campionato mondiale di surf e che attira professionisti e dilettanti da tutto il mondo.
Potete visitarla se fate la variante che parte da Ferrol, poiché si trova a 30 minuti di auto dal centro della città.

Valle del fiume Belelle

La visita alle cascate di Belelle è un programma perfetto per chi vuole fare un’esperienza alternativa. Il percorso, che segue il corso del fiume Belelle, dura solo 1 ora ed è lungo 3,5 km (andata e ritorno).

La cascata è alta 45 metri e trasporta l’acqua dell’Alto de Fontardión, nelle Fragas do Eume. Inoltre, alla base della cascata si trovano delle piscine naturali dove è possibile rinfrescarsi. È possibile visitarla durante la tappa tra Ferrol e Pontedeume, poiché dista 15 minuti di auto dal comune di Neda.

Storia Cammino Inglese

La scoperta della tomba dell’apostolo San Giacomo, avvenuta intorno all’anno 814, fu una tappa fondamentale per lo sviluppo del Cammino di Santiago. Attirati dalla Cattedrale che conservava la spoglie del Santo, migliaia di pellegrini provenienti da tutta Europa iniziarono a percorrere quella che ben presto divenne la terza via di pellegrinaggio più importante del mondo, insieme ai pellegrinaggi a Roma e Gerusalemme: il Cammino di Santiago.

La posizione strategica di Ferrol e A Coruña nel Medioevo come porti di ingresso in Galizia per le navi provenienti dal nord favorì lo sviluppo del Cammino Inglese. Nei primi anni del fenomeno giacobino, chi voleva visitare la tomba dell’Apostolo dall’Inghilterra o dal Nord Europa doveva affrontare una traversata in mare che poteva durare fino a 5 mesi.
Questi primi pellegrini attraversavano l’Oceano Atlantico per raggiungere l’Europa continentale via mare e poi seguivano un percorso a piedi lungo le strade della Francia e della Spagna settentrionale. Il viaggio poteva essere parecchio pericoloso, poiché all’epoca le strade erano spesso infestate da banditi e malviventi.

In seguito, questo percorso, nato grazie agli scambi commerciali tra Spagna e Gran Bretagna, divenne un itinerario sicuro. Questo favorì il pellegrinaggio a Santiago de Compostela.

Una delle testimonianze che, si dice, diedero impulso al Cammino Inglese furono le famose Crociate e i Cavalieri Templari. I Cavalieri Templari approfittavano della loro sosta a A Coruña per visitare Compostela e chiedere protezione all’Apostolo. La sua popolarità nel Medioevo era tale che il monaco islandese Nicolas Bergsson compì un pellegrinaggio a piedi dall’Islanda a Roma, un’impresa che durò cinque anni, dal 1154 a 1159, e che lo portò a passare per Santiago de Compostela.

Migliaia di persone provenienti da tutta Europa arrivarono nei porti della Via Inglese per poi utilizzare le vie e i percorsi terrestri con lo scopo di trasportare la mercanzia e fare il pellegrinaggio per visitare le spoglie dell’Apostolo. Nel 1434, più di 3.000 pellegrini sbarcarono nel porto di A Coruña.

Nel XVI secolo, questa via di pellegrinaggio subì un forte declino a causa della Riforma luterana e della rottura delle relazioni tra il re Enrico VII e la Chiesa cattolica (1509-1547). Ciò ha portato alla quasi totale scomparsa della via Inglese fino agli anni ‘90, quando è stata recuperata dalle istituzioni e dalla nascita dei vari cammini.

Suggerimenti se avete intenzione di fare Cammino Inglese

Qual è il periodo migliore dell’anno per percorrere questo itinerario?

Il periodo migliore dell’anno per percorrere il Cammino Inglese sono la primavera, l’estate e l’autunno, poiché le condizioni climatiche sono più favorevoli al camminare. Inoltre, trovare un alloggio non sarà un problema, a differenza dell’inverno.

La comunità autonoma della Galizia ha un clima oceanico. Le temperature sono miti nelle zone costiere (come Ferrol e A Coruña) e più estreme nell’entroterra sia in inverno che in estate. In alcuni giorni di gennaio e febbraio, le temperature possono scendere a 0ºC. Le precipitazioni sono invece caratterizzate da piogge leggere e intermittenti in autunno e primavera e intense in inverno.

Consigli per il Cammino Inglese

Fare questo percorso è un’esperienza alla portata di tutti, se ben pianificata. Inoltre, prima di intraprendere questa avventura, è bene tenere a mente alcuni aspetti:

  • Allenatevi fisicamente se non siete abituati a camminare per lunghe distanze. Fate una passeggiata quotidiana 2 o 3 mesi prima di iniziare il pellegrinaggio.
  • Non caricate lo zaino di cose inutili, ma prendete solo l’essenziale. Questo vi aiuterà a evitare la fatica e lo stress.
  • Scegliete calzature che avete già usato in passato. L’opzione migliore è un paio di scarpe da trekking leggere e comode, basse o a metà polpaccio.
  • Bevete 250-500 ml di acqua mezz’ora prima di iniziare a camminare. Inoltre, cercate di mangiare cibi ricchi di carboidrati e minerali che vi aiuteranno a recuperare le energie dopo una lunga giornata di esercizio fisico.

Se avete bisogno di informazioni più dettagliate, potete accedervi qui. Ricordate che ogni pellegrinaggio è unico e personale, prendetevi il tempo necessario per godervi questa esperienza.

Buen Camino!

Perché prenotare con Galiwonders?

A modo vostro. Su misura.

Progetteremo un itinerario su misura per le vostre esigenze, preferenze e budget e prenoteremo tutti i servizi per voi. Voi vi godete il viaggio.

Siamo su El Camino

La Galizia è la nostra casa. Abbiamo percorso tutti gli itinerari del Camino e abbiamo contatti diretti con i fornitori di servizi del Camino.

Siamo anche viaggiatori

Parliamo diverse lingue, abbiamo vissuto all'estero e abbiamo anni di esperienza nell'organizzazione di viaggi per persone provenienti da tutto il mondo.

Un'esperienza indimenticabile

Centinaia di pellegrini ripetono anno dopo anno l'esperienza di viaggiare con noi. Vogliamo che anche voi siate uno di loro. Per questo ci impegneremo a rendere il vostro viaggio unico e indimenticabile.

Se avete domande o volete pianificare la vostra esperienza,
Il nostro team si occuperà personalmente di voi!
Richiedi ir tuo itinerario su misura
Compilate il modulo e riceverete il preventivo nella vostra e-mail entro 24-48 ore.
Solicita tu itinerario
Rellena el formulario y recibirás el presupuesto en tu email en 24-48h.
×

Atención comercial | Commercial Attention

×