L’Anno Santo Giacobeo prolungato fino al 2022!

Dopo aver aperto la Porta Santa il 31 Dicembre 2020, la Santa Sede ha dichiarato la proroga dell’Anno Santo Giacobeo fino al 2022. Questa decisione è stata presa in conseguenza alle difficoltà causate dalla pandemia di coronavirus per i pellegrini che avevano programmato il loro pellegrinaggio durante l’anno giacobino. Vediamo in dettaglio le prime novità di questo Anno Santo.

L’Anno Santo Giacobeo prolungato fino al 2022

Questa decisione è stata acclamata con gioia dai pellegrini e dai professionisti del settore, al termine della liturgia nella Cattedrale di Santiago de Compostela durante la Cerimonia di apertura della Porta Santa. L’arcivescovo di Santiago, la Xunta e il Concello avevano presentato questa richiesta eccezionale a Papa Francesco a causa della difficile situazione causata dal Covid-19. Una misura che mira ad evitare le grandi agglomerazioni di pellegrini che solitamente si producono durante un Anno Santo. Inoltre, questo provvedimento mira a ridurre il pericolo di un aumento dei casi in questa prima fase di vaccinazione e ad offrire maggiore sicurezza quando si intraprenderà il Cammino, visto che si potranno implementare misure di controllo come la Credenziale Digitale.

Anno Santo Giacobeo prolungato fino al 2022

 

Per la prima volta l’Anno Santo, e i benefici del Giubileo per i fedeli, dureranno due anni invece di uno. Lo stesso Papa ha dichiarato la sua intenzione di visitare la Galizia non appena le circostanze sanitarie lo permetteranno. Ciò significa anche che la Porta Santa, che rappresenta l’ingresso posteriore della Cattedrale, situata in Piazza de la Quintana, rimarrà aperta fino alla fine del 2022. Per sapere di più sull’indulgenza plenaria, e su come si può ottenere durante l’Anno Santo, cliccate qui.

Apertura della Porta Santa

La Cerimonia solenne di Apertura della Porta Santa, è stata celebrata come da tradizione, il 31 Dicembre 2020, secondo il rituale tradizionale ed è stata trasmessa in diretta dalla televisione della Galizia e nel suo canale youtube. Il messaggio del Papa, letto dal Nunzio durante la cerimonia, si riferiva al pellegrinaggio alla Tomba dell’Apostolo come a un’esperienza esistenziale di conversione in cui non si smette mai di desiderare l’incontro con il Signore. L’intero evento fu molto commovente, soprattutto dopo un anno così particolare, definito dal covid-19. Il rituale, caratterizzato dalle rigide misure di prevenzione sanitaria, ha toccato il cuore dei molti pellegrini e fedeli che attendono con ansia di poter tornare al Cammino il prima possibile.

 

Diseño sin título 2

 

Seguendo rigorosamente la funzione religiosa, durata 4 ore, la Porta Santa veniva aperta alle 5 del pomeriggio, con il rito dei 3 colpi di martello d’argento e di legno di quercia donato da una coppia tedesca. Dopo essere entrati nella Cattedrale attraverso la Porta Santa, gli assistenti hanno proseguito la celebrazione dell’Eucaristia nell’interno della Basilica, recentemente restaurato. Per la seconda volta, fu lanciato il Botafumeiro.

I lavori di restauro della Cattedrale di Santiago

L’Arcivescovo in persona è rimasto sorpreso dal grande risultato ottenuto con i lavori di restauro degli interni della Cattedrale. Dall’Altare Maggiore, ai pezzi dell’organo restaurati pezzo per pezzo, il risultato è stata un’eccellente opera di recupero del patrimonio che riempie di orgoglio la Galizia e tutti i pellegrini che potranno godere di tanta bellezza! I lavori di restauro, che sono costati complessivamente 20 milioni di euro, sono stati il risultato della collaborazione della Xunta de Galicia, del governo spagnolo, del Concello de Santiago e di enti privati come la Fondazione Barrié o Iberdrola.

Dopo due anni di lavori al suo interno, si è completato il più grande progetto di restauro della storia della Cattedrale, previsto per l’inizio dell’Anno Santo Giacobeo 2021. I due spazi che più si distinguono in quest’opera di restaurazione sono: la Cappella Maggiore, dove sono custodite le spoglie dell’Apostolo, e il Transetto, dove si trovano le navate e dove è appeso il Botafumeiro.

 

EL CAMINO PORTUGUÉS DESDE VALENÇA 26 min

La Cattedrale di Santiago ha subito in passato numerose modifiche e vari restauri. Tuttavia, nei suoi 11 secoli di storia, non aveva mai visto un’opera di riabilitazione di questo tipo, coinvolgendo tutti gli stili architettonici presenti al suo interno. Questa esplosione di bellezza rappresenta il grande impegno che la città, e la comunità galiziana hanno, ormai da decenni, con i pellegrini che visitano la Cattedrale. Sotto potete vedere il momento dell’Apertura della Porta Santa e l’ingresso all’interno della Cattedrale dell’Arcivescovo di Santiago e dei vari partecipanti alla cerimonia. Nelle immagini finali si può ammirare la maestosità degli interni della Basilica.

Se anche voi volete approfittare di questa opportunità unica per fare il Cammino di Santiago e visitare la Cattedrale recentemente restaurata, contattateci per richiedere il vostro itinerario su misura nell’Anno Santo di San Giacomo. Da Galiwonders, ci occuperemo di tutti i dettagli in modo che possiate vivere il meglio del Cammino.

Leave a Reply

Chiedi il tuo preventivo